17 settembre 2016

“SOLIDARIETÀ AI GIORNALISTI DELLA NUOVA SARDEGNA E SOSTEGNO PER IL MASSIMO COINVOLGIMENTO NELLA DELICATA FASE DI TRANSIZIONE”


«Preoccupazione e massima attenzione sull’ormai possibile cessione da parte del Gruppo editoriale l’Espresso – Finegil de La Nuova Sardegna». Il presidente del Consiglio regionale della Sardegna, Gianfranco Ganau interviene in merito alla possibile vendita o affitto della testata regionale, confermata nei giorni scorsi dai vertici del Gruppo.

«Lo dissi a luglio nel corso di un confronto con i rappresentanti dell’Ordine dei giornalisti e dell’Assostampa – sottolinea il presidente Ganau - non è certo compito della politica entrare nel merito di scelte imprenditoriali, ma credo che le istituzioni abbiamo il compito di vigilare e provare a garantire il massimo del pluralismo e dell’autonomia. I progetti di ristrutturazione aziendale, seppur necessari per rispettare le quote del 20% delle tirature nazionali dei quotidiani – aggiunge Ganau -devono tener conto da una parte del radicamento nell’isola di uno dei principali quotidiani che hanno fatto la storia dell’editoria sarda, e dall’altra della specificità del nostro territorio, dove i temi dell’identità e dell’autonomia caratterizzano da sempre la storia di un popolo. Chi oggi ha il compito di scegliere il futuro della Nuova Sardegna, non può prescindere da questi aspetti. Ai giornalisti, tecnici e collaboratori del quotidiano – conclude il massimo rappresentante dell’Assemblea sarda –esprimo solidarietà, a nome di tutto il Consiglio regionale della Sardegna, garantendo il massimo sostegno nel rispetto dei ruoli e delle competenze di ciascuno, e condividendo appieno il diritto legittimo, manifestato con la proclamazione dello stato di agitazione, di essere informati sui principali passaggi di questa delicata transizione».