4 agosto 2017

Nuova legge urbanistica: è una buona proposta che semplifica e detta regole certe

foto del gruppo di ntervento giuridico

Questa sera ad Alghero si è svolto un dibattito organizzato dalla sezione cittadina del Partito Democratico al quale è intervenuto tra gli altri l'assessore regionale dell'Urbanistica Cristiano Erriu sulla nuova legge urbanistica.
Il Consiglio regionale avrà il compito di esaminare ed eventualmente migliorare una legge che a differenza di quanto dichiarano i disinformati, riafferma i valori paesaggistici ed ambientali del PPR e quelli della legge salva coste, una legge che punta ad uno sviluppo sostenibile basato sull'equilibrio tra tutela del paesaggio e crescita economica, in attuazione del codice Urbani.
La nuova legge ha il vantaggio di semplificare le centinaia di norme, spesso sovrapposte, in materia urbanistica, portandole ad un vero e proprio testo unico e facilita, finalmente, le procedure per la definizione dei PUC nelle fasi di elaborazione, consentendo la copianificazione già nelle fasi di progettazione, di verifica ed approvazione riportando ad una unica conferenza di servizi l'acquisizione dei numerosi pareri ed autorizzazioni, con una riduzione dei livelli di valutazione.
Per gli insediamenti turistici l'obiettivo è quello di soddisfare la domanda di ricettività e adeguarsi agli standard alberghieri internazionali, a favore di una destagionalizzazione turistica e di un incremento dei posti di lavoro. Il tutto nel pieno rispetto delle norme del PPR, con la concessione di incrementi di cubatura pari al 25% (con un tetto massimo da definire) da realizzarsi esclusivamente verso l'interno e mai verso il mare. Da questa opportunità sono escluse quelle strutture che abbiano già usufruito del piano casa. Il progetto dovrà essere supportato da un piano che dimostri l'utilità degli interventi in chiave di destagionalizzazione.
Siamo di fronte ad una buona proposta di legge che semplifica e detta regole certe in un campo tanto delicato come quello dell'urbanistica, una proposta che potrà essere migliorata da una discussione serena che entri nel merito del suo contenuto senza preconcetti e falsità.