La Origoni ha calcato in quegli anni i palchi di tutta Europa e non solo, da Berlino alla Russia Bianca, dalla Polonia alla Francia, dall'Egitto a Casa Blanca, Madrid, Roma, Parigi, Milano e Napoli. Una vera diva del novecento, che ha lavorato tra gli atri con Totò, Anna Magnani e Paolo Poli, riscuotendo sin da giovanissima un grandissimo successo.
Molti dei suoi successi è stata proprio lei a recuperarli, salvando dal macero le bobine della Rai all'inzio degli anni Settanta. Solo da qualche anno la straordinaria storia artistica della cantante – attrice è riemersa, dopo un lungo periodo di oblio.
L'omaggio del Consiglio regionale cade proprio nel momento in cui l'Assemblea sarda ha finalmente approvato la doppia preferenza di genere ed è anche per questo che abbiamo voluto dedicare ad una donna importante, in occasione anche dei 250 anni dalla fondazione della Maddalena, questo piccolo ma doveroso riconoscimento.
Ora Lia ha 98 anni e vive a La Maddalena, dove è nata nel 1919.