Ora la proposta dovrà essere discussa all'interno delle nostre singole assemblee perché si tratta certamente di un'evoluzione di quanto abbiamo sostenuto sinora, ovvero la definizione di una macroregione corso – sarda. E' opportuno che le istituzioni nazionali ed europee sostengano la costituzione di una Macroregione del Mediterraneo occidentale, attraverso una strategia di crescita anche per le isole comprese in quell'aerea come la Sardegna e la Corsica.
Ho illustrato poi le azioni messe in campo per il riconoscimento della condizione di insularità. Dal dossier che la Giunta regionale ha consegnato per l'avvio del confronto con il Governo italiano, all'indirizzo del Consiglio regionale dato alla Giunta con la Legge di Stabilità del 2017 per la predisposizione di un documento delle modifiche al Trattato di adesione dell'Italia all'Unione Europea con l'obiettivo di riconoscere alla Sardegna lo stato di regione insulare; infine l'approvazione della Finanziaria nazionale del 2018 nella quale è stata inserita una clausola che prevede l'istituzione di una commissione paritetica Stato – Regione per discutere le modalità di attivazione di un percorso che porti al riconoscimento per la Sardegna della condizione di insularità.