Blog

qui puoi trovare tutti gli articoli pubblicati in home page nel 2018

 

13 settembre 2018

La bocciatura del riordino della Rete ospedaliera è un attentato all'Autonomia della nostra Regione

 

Foto: Sardegnadies

La bocciatura da parte del Ministero della Salute della legge di riordino della Rete ospedaliera rappresenta un gravissimo attentato all'autonomia della nostra Regione.
Alla nostra isola che pur paga in proprio i costi della santità, viene impedito di utilizzare quegli spazi di discrezionalità, previsti nel DM 70 cui si fa riferimento nel parare ministeriale, in modo da rendere compatibile il sistema sanitario regionale con le peculiari caratteristiche orografiche e demografiche della Sardegna.
Il provvedimento del Consiglio regionale, a differenza di quanto strumentalmente sostenuto da alcuni in questi mesi, ha garantito la presenza dei presidi di riferimento in tutto il territorio, prevedendo una razionalizzazione dell'intero sistema ed un rafforzamento dei servizi offerti nella stragrande maggioranza dei casi.
Per questo, aldilà di alcune piccole modifiche tecniche, la proposta deve essere difesa come la più adatta ad offrire risposte adeguate alle richieste sanitarie nella nostra Regione. E sia chiaro a tuttiche la piena applicazione del DM 70 attuerebbe la condizione di un pesante ridimensionamento dei servizi sanitari offerti nei territori e la chiusura degli ospedali di Iglesias, Guspini, Isili, Muravera, Bosa, La Maddalena, Tempio, Ozieri, Ghilarza e Lanusei.
Mi auguro che la difesa delle scelte del Consiglio diventi una battaglia di tutti i sardi in grado di superare le differenze politiche e di schieramento.


 

 

11 settembre 2018

Aggressione razzista a Sassari

 

Foto: La Nuova Sardegna

L' aggressione ad un ragazzo di 21 anni della Nuova Guinea avvenuta a Sassari da parte di un gruppo di ragazzi non è altro che un’azione razzista, meschina e ingiustificata, frutto di un clima che spaventa e che come istituzioni non possiamo certamente sottovalutare.
Un gesto vile che condanniamo con forza manifestando piena solidarietà e massima vicinanza al giovane studente guineano.


 

 

4 settembre 2018

Un atto gravissimo di evidente apologia del fascismo che non può lasciarci indifferenti

 

Quanto è accaduto a Sassari ieri al funerale del Prof. Todini, celebrato nella chiesa di San Giuseppe a Sassari, è inaccettabile e non possiamo rimanere indifferenti, né come rappresentanti delle istituzioni, né come semplici cittadini.


 

 

3 settembre 2018

Minacce di morte al sindaco di Bonacardo

Foto Ansa



Ancora una volta devo intervenire per manifestare la mia vicinanza e quella del Consiglio regionale al sindaco di Bonacardo Franco Pinna e all'assessore alle Attività produttive, Giovanni Pes, minacciati di morte da ignoti insieme ad un privato cittadino.
L' Assemblea sarda condanna con forza quanto accaduto, ribadendo ancora una volta che le minacce, le intimidazioni e le ingerenze non possono e non devono condizionare in alcun modo l'operato di un'amministrazione pubblica, eletta democraticamente per governare una comunità. Il parlamento sardo sarà sempre affianco dei propri amministratori che non verranno lasciati da soli.

 

 

29 agosto 2018

A proposito della leggeper la regolamentazione della raccolta dei funghi



Oggi il capogruppo dei Riformatori, On. Attilio Dedoni mi indica come il responsabile della mancata approvazione della legge per disciplinare la raccolta dei funghi nell'isola.
L'on. Dedoni mi attribuisce responsabilità inesistenti in merito alla mancata approvazione della legge per la regolamentazione della raccolta dei funghi, dimenticando che la legge in questione è stata opportunamente iscritta all'ordine del giorno del Consiglio e da qui rinviata in commissione con una votazione a maggioranza.
Da allora non risulta che la proposta sia stata perfezionata dalla stessa commissione, pertanto non può essere iscritta all'ordine del giorno del Consiglio.
Meglio farebbe l'on. Dedoni a contribuire per un superamento delle criticità evidenziate, piuttosto che cercare responsabilità dove non ci sono.