Blog

qui puoi trovare tutti gli articoli pubblicati in home page nel 2018

 

20 settembre 2018

Ichnusa 4.0 la scuola digitale in Sardegna

 

 

Oggi grazie al Miur che ha scelto Sassari e la Sardegna, affrontiamo uno dei temi sfidanti per le generazioni future, la scuola digitale, il futuro della didattica e quindi il futuro della scuola e dell'Italia nella tre giorni di iniziative “ICHNUSA 4.0 – L'isola connessa”. 
Il viaggio di Futuro Italia, l'evento a tappe voluto dal Miur, è ospitato a Sassari all'interno dei nuovi locali del Padiglione per l'artigianato “Eugenio Tavolara”, riaperto per l'occasione al pubblico. Una manifestazione che mette Sassari e la nostra isola al centro di un evento di particolare rilevanza che consentirà a centinaia di studenti e ai loro insegnanti, insieme ai tanti dirigenti scolastici presenti, di partecipare a vetrine tecnologiche, simulazioni, workshop sui temi dell'innovazione didattica e digitale per costruire una scuola all'avanguardia e al passo con i tempi.
Quest'iniziativa si inserisce molto bene all'interno dell'azione portata avanti dalla Regione Sardegna sulle politiche per la scuola con i progetti Iscol@ per avere finalmente strutture più sicure e adeguate alla nuova didattica e Tutti a Iscol@ il programma triennale attivato per rafforzare il sistema scolastico, migliorare le competenze degli studenti e contrastare il fenomeno della dispersione scolastica.

 


 

 

18 settembre 2018

Insularità in Costituzionet traguardo raggiunto

 

 

La conferenza stampa di oggi sancisce il pieno successo della raccolta di firme per proporre una legge di iniziativa popolare che riconosca l’insularità come una condizione di svantaggio permanente.
È stata e rimane una battaglia trasversale, l’auspicio è che venga inserita all’interno dei programmi di tutte le coalizioni che parteciperanno alle prossime competizioni elettorali, a sottolineare l’importanza della proposta, patrimonio comune dei sardi e di tutti gli isolani
Non posso che essere pienamente soddisfatto del risultato raggiunto per il quale ringrazio in particolare i tantissimi di volontari che in questi mesi hanno lavorato per la raccolta delle firme, consentendoci di raggiungere un grande traguardo, e non soltanto in Sardegna, ma anche in Sicilia e nel resto dell’Italia perché questa è una richiesta naturalmente di tutte le isole italiane, ma che viene riconosciuta come un diritto vero da tutti gli italiani.

La battaglia ora prosegue spetta a noi stimolare i nostri parlamentari per portare il più rapidamente possibile la discussione della proposta di legge in Parlamento con una mobilitazione trasversale che deve proseguire in tutta la Sardegna.


 

 

13 settembre 2018

La bocciatura del riordino della Rete ospedaliera è un attentato all'Autonomia della nostra Regione

 

Foto: Sardegnadies

La bocciatura da parte del Ministero della Salute della legge di riordino della Rete ospedaliera rappresenta un gravissimo attentato all'autonomia della nostra Regione.
Alla nostra isola che pur paga in proprio i costi della santità, viene impedito di utilizzare quegli spazi di discrezionalità, previsti nel DM 70 cui si fa riferimento nel parare ministeriale, in modo da rendere compatibile il sistema sanitario regionale con le peculiari caratteristiche orografiche e demografiche della Sardegna.
Il provvedimento del Consiglio regionale, a differenza di quanto strumentalmente sostenuto da alcuni in questi mesi, ha garantito la presenza dei presidi di riferimento in tutto il territorio, prevedendo una razionalizzazione dell'intero sistema ed un rafforzamento dei servizi offerti nella stragrande maggioranza dei casi.
Per questo, aldilà di alcune piccole modifiche tecniche, la proposta deve essere difesa come la più adatta ad offrire risposte adeguate alle richieste sanitarie nella nostra Regione. E sia chiaro a tuttiche la piena applicazione del DM 70 attuerebbe la condizione di un pesante ridimensionamento dei servizi sanitari offerti nei territori e la chiusura degli ospedali di Iglesias, Guspini, Isili, Muravera, Bosa, La Maddalena, Tempio, Ozieri, Ghilarza e Lanusei.
Mi auguro che la difesa delle scelte del Consiglio diventi una battaglia di tutti i sardi in grado di superare le differenze politiche e di schieramento.


 

 

11 settembre 2018

Aggressione razzista a Sassari

 

Foto: La Nuova Sardegna

L' aggressione ad un ragazzo di 21 anni della Nuova Guinea avvenuta a Sassari da parte di un gruppo di ragazzi non è altro che un’azione razzista, meschina e ingiustificata, frutto di un clima che spaventa e che come istituzioni non possiamo certamente sottovalutare.
Un gesto vile che condanniamo con forza manifestando piena solidarietà e massima vicinanza al giovane studente guineano.


 

 

4 settembre 2018

Un atto gravissimo di evidente apologia del fascismo che non può lasciarci indifferenti

 

Quanto è accaduto a Sassari ieri al funerale del Prof. Todini, celebrato nella chiesa di San Giuseppe a Sassari, è inaccettabile e non possiamo rimanere indifferenti, né come rappresentanti delle istituzioni, né come semplici cittadini.