Comunicati stampa 2016

Conferenza stampa presidente Ganau consuntivo 2015


12/01/2016

 

Conferenza stampa presidente Ganau 2016

 

Buongiorno a tutte e a tutti.
Rivolgo a tutti voi i miei migliori auguri di buon anno.
Oggi presentiamo i risultati e i dati relativi ad un anno di lavoro del Consiglio regionale, un anno impegnativo nel corso del quale l'Assemblea sarda ha approvato importanti riforme strutturali che andranno ad incidere su settori essenziali come la sanità, il sociale, l'economia, il turismo e il mondo agro pastorale della nostra isola. Nel 2017 il Parlamento sardo ha approvato 27 leggi nel corso di 63 sedute e per la prima volta, da anni, è riuscito a concludere il dibattito e l'esame dell'articolato e degli oltre mille emendamenti che sono stati presentati alla manovra finanziaria, approvata la scorsa settimana. Questo ha consentito di evitare finalmente l’esercizio provvisorio, garantendo risorse immediate a disposizione, soprattutto degli Enti locali, e quindi dei cittadini e dei sardi a cui potremo dare risposte concrete da subito. Un risultato di tutto il Consiglio che ringrazio per il lavoro svolto e per l'impegno profuso. In particolare, tra i provvedimenti approvati, vorrei segnalare il riordino della rete ospedaliera, frutto di oltre un mese di confronto democratico tra maggioranza e minoranza che alla fine ha portato a migliorare quelli che sono i contenuti del documento proposto dalla Giunta e che getta le basi per una sanità migliore nella nostra isola, definendo finalmente una rete ospedaliera riordinata, rinnovata, moderna e più funzionale; la legge statutaria in materia di rappresentanza di genere con l'inserimento della doppia preferenza di genere nella legge elettorale. Un risultato importante per il quale c'è stato un impegno condiviso da parte di tutti i Capigruppo che ha portato all’approvazione finale della norma che consentirà, già dalle prossime elezioni, una maggiore partecipazione delle donne all’attività legislativa e una loro adeguata ed equa presenza nel Parlamento sardo, consentendo finalmente pari dignità politica alle donne e agli uomini. Rimane, almeno per quanto mi riguarda, l'obiettivo di modifica dell'attuale legge elettorale che come ho avuto modo di dichiarare più volte è una legge ingiusta che - superata la rappresentanza di genere - rimane carente di misure incisive che garantiscano una rappresentanza politica più corrispondente ai voti espressi dagli elettori. Segnalo altri tre provvedimenti che hanno animato il dibattito in Aula, e non solo nel corso di quest'anno, le disposizioni urgenti in materia urbanistica ed edilizia (legge regionale n.11/3 luglio 2017), non una semplice “leggina” come ingiustamente è stata definita, ma una misura necessaria ed urgente che consente oggi di avere norme che governano l'edilizia più chiare, semplici, innovative e partecipate, una semplificazione a vantaggio innanzitutto dei cittadini; le norme in materia di turismo (legge regionale n.16/28 luglio 2017), un provvedimento anche in questo caso atteso da tempo che garantisce al turismo in Sardegna la possibilità di predisporre strategie al passo con i tempi e che ha visto impegnata attivamente nella sua definizione anche la commissione consiliare competente; infine la legge regionale n.19 del 3 agosto 2017 e la n. 20 del 14 settembre 2017 a sostegno del comparto ovicaprino, frutto anche dei confronti serrati che la Conferenza dei Capigruppo ha avuto con il Movimento dei Pastori Sardi e le organizzazioni agricole, riunite nel Tavolo verde, norme necessarie per superare l'emergenza e avviare nuovi ed importanti interventi strutturali nel comparto agricolo. Tracciando il bilancio dell'anno appena trascorso, ritengo doveroso sottolineare anche la nomina del Garante per l'infanzia e l'adolescenza del 14 novembre. La nomina dell'avvocato Grazia Maria De Matteis ha avuto un percorso lungo e sofferto ma sul suo nome si è finalmente raggiunto un larghissimo consenso, un riconoscimento ampio basato sulla valutazione di un curriculum di tutto rispetto, e l'operatività dimostrata già nei primi mesi del suo mandato, lo dimostra chiaramente. L'auspicio è che a breve il Consiglio riesca a trovare la stessa unità per la nomina del Garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, il bando è già pronto contiamo di pubblicarlo in questi giorni per riuscire così a raccogliere le diverse candidature. Ricordo in questa sede anche la mia personale adesione alla raccolta firme per indire il referendum sul riconoscimento della condizione di insularità in Costituzione, una battaglia che ho sostenuto e che ha portato, grazie al lavoro del comitato, ad un risultato eccezionale con oltre 90 mila firme raccolte. Un sostegno convinto, rafforzato da quanto deciso dal Consiglio regionale che nella Consulta corso-sarda, riunita a Santa Teresa il 4 luglio, si è espresso unanimemente sul tema, approvando la deliberazione sul riconoscimento della condizione di insularità, in attuazione dell’art. 174 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, attribuendo quindi grande valenza al riconoscimento di questa condizione da parte degli Stati nazionali e degli organi di governo dell'Unione Europea. Consentitemi di ringraziare tutti i Presidenti dei gruppi consiliari e il lavoro svolto in questi mesi in seno alla Conferenza dei Capigruppo che ha sostenuto e studiato tutte le possibili soluzioni per risolvere le numerose vertenze in atto negli incontri svolti qui in Presidenza. Tavoli di confronto dove abbiamo ascoltato le ragioni di tutti, ricevendo oltre 40 delegazioni. È proseguita l'azione di apertura all'esterno del Consiglio regionale con la celebrazione della Festa di Liberazione a Bono che ha visto la partecipazione del partigiano Umberto Lorenzoni e il coinvolgimento delle scuole; l'organizzazione di eventi di richiamo come la mostra dedicata ai figurini di Mario Sironi, prezioso patrimonio custodito per anni in questo palazzo, che ha richiamato centinaia di visitatori anche nell'allestimento che abbiamo promosso a Sassari nella sede della Fondazione di Sardegna. Ricordo il convegno in Aula organizzato insieme all'associazione “10 Aprile – Familiari vittime Moby Prince” che è stata l'occasione per ricordare una tragedia ancora irrisolta, facendo il punto, a 26 anni di distanza, sulle inchieste che tentano di chiarire le cause di uno dei tanti misteri del nostro Paese. Tra gli eventi che la Presidenza ha promosso quest'anno vorrei porre l'attenzione anche sulla due giorni di approfondimento dedicata ai temi del regionalismo e della finanza pubblica alla quale hanno partecipato i Presidenti delle Assemblee legislative delle regioni italiane. Autonomia, specialità e regionalismo sono stati i temi al centro del confronto che ha caratterizzato le celebrazioni de Sa die de Sa Sardigna, giornata nella quale il coordinamento dei Presidenti delle Assemblee delle regioni a Statuto speciale e delle province autonome ha anche approvato un documento di linee guida sulle prospettive di riforma del regionalismo; la seduta consiliare dedicata alla violenza di genere che ha visto la partecipazione del Capo della Polizia Franco Gabrielli, iniziativa che ha dato sostegno e forza alle azioni che Giunta e Consiglio stanno portando avanti per affrontare un fenomeno che ha assunto i contorni di una vera e propria emergenza; la presentazione a Roma alla biblioteca del Senato degli Acta Curiarum, iniziativa che ha permesso alla collana degli Atti del Parlamento sardo di varcare i confini dell'isola, grazie al lavoro di diffusione attraverso la pubblicazione sul sito dei volumi sinora pubblicati, che abbiamo deciso di portare avanti per condividere con i sardi e non solo le tradizioni storico–giuridiche della nostra isola; e in quest'ottica si inserisce infine la costruzione del portale storico dedicato ai resoconti di tutte le sedute consiliari, a partire dalla prima, quella del lontano 28 maggio 1949, online da settembre. I lavori dell'Aula e delle Commissioni Nel 2017 il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato 27 leggi. Sommate alle 38 approvate nel 2016, alle 36 approvate nel 2015 e alle 30 approvate nei primi sei mesi di attività della XV legislatura (marzo - dicembre 2014) si arriva ad un totale di 131 leggi approvate sinora, di cui due Statutarie: Legge Statutaria 28 maggio 2014 “Ineleggibilità ed incompatibilità con la carica di consigliere regionale: interpretazione autentica dell'articolo 22, comma 2, della legge regionale statutaria n.1 del 2013” e Legge Statutaria 21 novembre 2017 “Modifiche alla legge statutaria n. 1 del 2013 in materia di rappresentanza di genere”.
27 LEGGI 60 
Al 31 dicembre 2017 il Consiglio regionale si è riunito 63 volte per un totale di 170:38 ore nel corso delle quali sono state approvate 27 leggi, 3 risoluzioni, 4 documenti, 12 mozioni e 11 ordini del giorno. Le 27 leggi approvate sono il frutto del lavoro delle commissioni in cui sono stati esitati 18 disegni di legge presentati dalla Giunta regionale (a fronte di 24 pervenuti) e 20 proposte di legge presentate dai consiglieri (a fronte di 55 pervenute). I 4 documenti riguardano in particolare la Ridefinizione della rete ospedaliera della Regione autonoma della Sardegna (DOC n.16/XV), il Programma di attività per il 2017 del CORECOM (DOC. N. 17/XV/A), il Documento di economia e finanza regionale 2017 – DEFR (DOC. N. 18/XV/A) e il Documento di economia e finanza regionale 2018 – DEFR (DOC. N. 20/XV/A). Delle 27 leggi approvate, 2 sono state discusse e approvate ai sensi dell'articolo 102 del regolamento: la legge regionale n. 2 del 3 marzo 2017, (Modifiche alla Legge Regionale 15 luglio 1988, n. 25 "Organizzazione e funzionamento delle compagnie barracellari") e legge regionale 14 settembre 2017, n. 20 (Modifiche alla legge regionale 3 agosto 2017, 19 "Sostegno delle imprese del comparto ovino attive nella produzione agricola primaria per far fronte al deterioramento delle condizioni di produzione e di mercato del latte della campagna 2016/2017", incremento della dotazione finanziaria ed estensione al comparto caprino). Le 4 risoluzioni approvate riguardano il comparto ovicaprino, l'approvazione del documento di economia e finanza regionale (DEFR 2017), l'approvazione del documento di economia e finanza regionale (DEFR 2018) e l'esternalizzazione del servizio clienti della società Wind-Tre.
63 CONVOCAZIONI
Nel 2017 sono stati presentati 472 atti di sindacato ispettivo, in particolare 407 interrogazioni (sommate alle 336 del 2016, alle 375 del 2015 e alle 238 del 2014 si arriva ad un totale di 1356) e 65 interpellanze (sommate alle 73 del 2016, alle 94 del 2015 e alle 96 del 2014 si arriva ad un totale di 328). Sono pervenute 314 risposte scritte.
Sono stati approvati dall'Aula 23 atti di indirizzo di cui 12 mozioni (nel 2017 sono pervenute 103 mozioni, sommate alle 63 del 2016, alle 108 del 2015 e alle 106 del 2014 si arriva ad un totale di 380) e 11 ordini del giorno (sommati ai 14 del 2016, ai 22 del 2015 e ai 30 del 2014 si arriva ad un totale di 77) tra i quali l'Ordine del giorno sul diritto all’autodeterminazione del Popolo catalano.
472 ATTI DI SINDACATO ISPETTIVO
23 ATTI DI INDIRIZZO
LEGGE REGIONALE 11 GENNAIO 2017, N. 1 Autorizzazione all'esercizio provvisorio del bilancio della Regione per l'anno 2017 (DL 392/A)
LEGGE REGIONALE 3 MARZO 2017, N. 2 Modifiche alla legge regionale 15 luglio 1988, n. 25 (Organizzazione e funzionamento delle compagnie barracellari) (PL 399)
LEGGE REGIONALE 16 MARZO 2017, N. 3 Modifiche alla legge regionale 11 aprile 2016, n. 6 (Bilancio di previsione per l'anno 2016 e bilancio pluriennale per gli anni 2016-2018) conseguenti alla sentenza della Corte costituzionale 6 del 2017 (DL 401/A)
LEGGE REGIONALE 16 MARZO 2017, N.4 Ridefinizione dei confini tra i Comuni di Magomadas e Tresnuraghes (DL 281/A)
LEGGE REGIONALE 13 APRILE 2017, N. 5 Legge di stabilità 2017 (DL 393/A)
LEGGE REGIONALE 13 APRILE 2017, N. 6 Bilancio di previsione triennale 2017-2019 (DL 394/A)
LEGGE REGIONALE 27 APRILE 2017, N. 7 Modifiche alla legge regionale n. 2 del 2016 (Unioni di comuni) e alla legge regionale n. 4 del 2012 (Criteri di calcolo dei consiglieri comunali) (PL 371/A)
LEGGI APPROVATE NEL 2017 Consiglio regionale della Sardegna 8
LEGGE REGIONALE 27 APRILE 2017, N. 8 Modifiche all'articolo 1 della legge regionale 11 novembre 2016, n. 28 (Completamento delle procedure per le progressioni professionali del personale dell'Amministrazione regionale) (DL 397/A)
LEGGE REGIONALE 4 MAGGIO 2017, N. 9 Disposizioni urgenti finalizzate all'adeguamento della legislazione regionale al decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2017, n. 31 (Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata). Modifiche alla legge regionale n. 28 del 1998 (PL 421/A)
LEGGE REGIONALE 1° GIUGNO 2017, N. 10 Modifiche alla legge regionale n. 3 del 2017, modifiche ed integrazioni alla legge regionale n. 32 del 2016 e alla legge regionale n. 36 del 2016 in conseguenza della sentenza della Corte costituzionale n. 6 del 2017, e modifiche alla legge regionale n. 6 del 2017 (DL 415/A)
LEGGE REGIONALE 3 LUGLIO 2017, N. 11 Disposizioni urgenti in materia urbanistica ed edilizia. Modifiche alla legge regionale n. 23 del 1985, alla legge regionale n. 45 del 1989, alla legge regionale n. 8 del 2015, alla legge regionale 28 del 1998, alla legge regionale n. 9 del 2006, alla legge regionale n. 22 del 1984 e alla legge regionale n. 12 del 1994 (DL 408/A)
LEGGE REGIONALE 3 LUGLIO 2017, N. 12 Interventi di promozione e comunicazione finalizzati alla destagionalizzazione dei flussi turistici attraverso il sistema del trasporto aereo (PL 429/A)
LEGGE REGIONALE 27 LUGLIO 2017, N. 13 Interpretazione autentica dell'articolo 4, comma 1, della legge regionale n. 32 del 2015 in materia di personale delle IPAB (PL 420/A) Consiglio regionale della Sardegna 9
LEGGE REGIONALE 27 LUGLIO 2017, N. 14 Reiscrizione delle economie di stanziamento nell'ambito dei trasferimenti di cui al decreto legislativo n. 46 del 2008 recante norme di attuazione in materia di trasporto pubblico locale (DL 436/A)
LEGGE REGIONALE 27 LUGLIO 2017, N. 15 Riconoscimento debiti fuori bilancio ai sensi dell'articolo 73, comma 1, lettere a) ed e), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, e successive modifiche ed integrazioni (DL 439/A)
LEGGE REGIONALE 28 LUGLIO 2017, N. 16 Norme in materia di turismo (TU 4-57-104-131-143-196-265-272-289-311-320-333-336-339/A)
LEGGE REGIONALE 3 AGOSTO 2017, N. 17 Modifiche alla legge regionale n. 17 del 1999. Abbattimento dei costi per la partecipazione alle trasferte sportive nelle isole minori della Sardegna (PL 391/A)
LEGGE REGIONALE 3 AGOSTO 2017, N. 18 Disposizioni finanziarie e prima variazione al bilancio 2017-2019. Modifica alle leggi regionali 5 del 2017, n. 6 del 2017, n. 32 del 2016 e n. 12 del 2007 (DL 442/A)
LEGGE REGIONALE 3 AGOSTO 2017, N. 19 Sostegno delle imprese del comparto ovino attive nella produzione agricola primaria per far fronte al deterioramento delle condizioni di produzione e di mercato del latte della campagna 2016/2017 (DL 445/A)
LEGGE REGIONALE 14 SETTEMBRE 2017, N. 20 Modifiche alla legge regionale 3 agosto 2017, n. 19 (Sostegno delle imprese del comparto ovino attive nella produzione agricola primaria per far fronte al deterioramento delle condizioni di produzione e di mercato del latte della campagna 2016/2017), incremento della dotazione finanziaria ed estensione al comparto caprino (DL 448) Consiglio regionale della Sardegna 10
LEGGE REGIONALE 14 SETTEMBRE 2017, N. 21 Modifiche alla legge regionale 28 luglio 2017, n. 16 (Norme in materia di turismo) (PL 446/A)
LEGGE REGIONALE 27 SETTEMBRE 2017, N. 22 Disposizioni finanziarie e seconda variazione al bilancio 2017/2019 (DL 449/A)
LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2017, N. 23 Disposizioni finanziarie e terza variazione al bilancio 2017/2019 (DL 461)
LEGGE REGIONALE 5 DICEMBRE 2017, N. 24 Risarcimento dei danni causati da mammiferi protetti (delfini). Destinazione delle risorse finanziarie di cui al comma 3 dell'articolo 11 della legge regionale 9 marzo 2015, n. 5 (legge finanziaria 2015) (DL 457)
LEGGE REGIONALE 11 DICEMBRE 2017, N. 25 Modifiche alla legge regionale 4 febbraio 2015, n. 4 (Istituzione dell'Ente di governo dell'ambito della Sardegna e modifiche ed integrazioni alla legge regionale n. 19 del 2006) e alla legge regionale 25 luglio 2008, n. 10 (Riordino delle funzioni in materia di aree industriali) (DL 459/A)
LEGGE REGIONALE 12 DICEMBRE 2017, N. 26 Modifiche alla legge regionale 7 dicembre 2016, n. 33 (Proroga di termini di cui alla legge regionale n. 8 del 2015) (DL 468/A)
LEGGE REGIONALE STATUTARIA 21 NOVEMBRE 2017 Modifiche alla legge statutaria n. 1 del 2013 in materia di rappresentanza di genere (TU/STAT 2- 5-9).
LEGGI STATUTARIE APPROVATE NEL 2017 Consiglio regionale della Sardegna 11 Ufficio di Presidenza e Conferenza dei Capigruppo XV Legislatura (marzo 2014 - dicembre 2017) 2017 2016 2015 2014 TOTALE Ufficio di Presidenza 12 16 20 13 61 2017 2016 2015 2014 TOTALE Conferenza dei Capigruppo 47 55 43 26 171 La produzione delle commissioni consiliari Le sei commissioni consiliari si sono riunite 225 volte. La prima (Autonomia e ordinamento regionale) 31, la seconda (Lavoro, cultura e formazione professionale) 34, la terza (Programmazione, bilancio e politiche europee) 40, la quarta (Governo del territorio, ambiente, infrastrutture, mobilità) 28, la quinta (Attività produttive) 44 e la sesta (Salute e politiche sociali) 48. Totale 171 Totale 61
12 Incontri in Presidenza: le vertenze 2017 SOGGETTI INCONTRATI DATA COLDIRETTI 1-feb-17 FORESTAS 15-feb-17 LAVORATORI EX CANTIERI VERDI IN UTILIZZO 16-mar-17 ASSOCIAZIONE EX ESPOSTI AMIANTO OTTANA 16-mar-17 CONFEDERDIA - FORESTAS 1-giu-17 LAVORATORI WIND 14-giu-17 FORESTAS 6-lug-17 LAVORATORI FORESTAS E SANITÀ 6-lug-17 SINDACATI CGIL CISL UIL - FORESTAS 11-lug-17 CONFEDERDIA 11-lug-17 MOVIMENTO PASTORI 2-ago-17 INCONTRO TAVOLO AGRICOLTURA VARIE SIGLE 5-set-17 INCONTRO CON DELEGAZIONE SINDACI GASI PER ABBANOA 10-ott-17 INCONTRO CON UILA PESCA 24-ott-17 INCONTRO CON MOVIMENTO PASTORI SARDI 31-ott-17 FORESTAS - SNAF 8-nov-17 CONFEDERDIA - FORESTAS 5-dic-17 OTTANA POLIMERI 12-dic-17 APICOLTORI 13-dic-17 ARAS ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI DELLA SARDEGNA 14-dic-17 DELEGAZIONE GUIDE TURISTICHE 15-dic-17 DELEGAZIONE GUIDE TURISTICHE 19-dic17 Consiglio regionale della Sardegna
13 GLI EVENTI Convegno “Antonio Gramsci nell’80° della morte (1891 -1937)” 20 gennaio 2017 A 80 anni dalla morte di Antonio Gramsci, e in occasione dell'apertura dell'anno gramsciano proclamato dalla Regione Sardegna, la presidenza del Consiglio in collaborazione con il professor Aldo Accardo dell’Università di Cagliari ha organizzato il convegno dedicato al più grande pensatore del Novecento, l'intellettuale comunista di più grande rilievo che l’Italia abbia mai conosciuto. All'evento sono stati invitati i docenti e gli studenti del Liceo Classico “Giovanni Maria Dettori”. L'istituto superiore di Cagliari ha concesso di esporre, per l'occasione, la pagella del giovane Antonio Gramsci che proprio al Dettori costruì le basi della sua formazione. In Consiglio “I Viaggi della Memoria” 27 gennaio 2017 Da tre anni la presidenza del Consiglio sostiene il progetto educativo “I Viaggi della Memoria” che parte dalla memoria storica dell’Olocausto per tentare di approdare a dei percorsi di cittadinanza attiva. In sei edizioni, oltre 400 ragazze e ragazzi sardi, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, anche grazie al contributo delle pubbliche amministrazioni dell'isola, hanno partecipato al progetto dell'Arci Sardegna I lavori del convegno in Aula La pagella di A.Gramsci Ganau e il segretario dell'Arci Sardegna, F. Uda Consiglio regionale della Sardegna 14 che prevede un corso di formazione storica, il viaggio nella città di Cracovia con la visita al ghetto ebraico, la Fabbrica di Oskar Schindler, il campo di sterminio di Auschwitz – Birkenau e infine il percorso di restituzione presso i propri comuni di appartenenza. “Moby Prince: a ventisei anni dalla tragedia” 7 aprile 2017 Il convegno, promosso dalla presidenza del Consiglio in collaborazione con l'associazione “10 Aprile – Familiari vittime Moby Prince”, è stata l'occasione per ricordare, a 26 anni di distanza, la tragedia della Moby Prince in cui morirono 141 persone e per fare il punto, a tanti anni di distanza, sulle inchieste che tentano di chiarire le cause della collisione tra il traghetto e la petroliera Agip Abruzzo, avvenuta il 10 aprile del 1991, nella rada del porto di Livorno. Nella stessa giornata, su iniziativa del comune di Cagliari, è stata intitolata una piazza alla memoria delle vittime, davanti al porto di Cagliari. Durante i lavori del convegno è stato proiettato il documentario “Buonasera, Moby Prince” realizzato dalla TGR Sardegna. La c.s. in Transatlantico I lavori del convegno in Aula La targa della piazza intitolata alle vittime Consiglio regionale della Sardegna 15 Il Consiglio regionale celebra la Festa di Liberazione Bono 21 aprile 2017 Dopo gli appuntamenti di Nuoro nel 2015 e di Carbonia nel 2016, il Consiglio regionale ha scelto Bono per le celebrazioni del 72° anniversario della festa della Liberazione. Ospite d'onore il presidente dell’Anpi di Treviso, Umberto Lorenzoni, già commissario di battaglione nella divisione partigiana “Nino Nannetti”. La manifestazione, ospitata nei locali del cinema Rex, ha visto la partecipazione degli studenti del liceo scientifico “Segni”, dell’istituto tecnico “Fermi” e le terze classi dell’istituto comprensivo statale di Bono. A conclusione degli interventi lo spettacolo “R-esistenza, dall’unità d’Italia al 25 aprile i canti di una Italia liberata”, progetto del chitarrista Mario Incudine. Il partigiano Lorenzoni, nome di battaglia “Eros”, nel suo appassionato ed articolato intervento ha testimoniato il significato profondo della Resistenza e non ha mancato di attualizzare i valori fondanti la lotta partigiana ed in seguito, la costituzione repubblicana. Sa Die de Sa Sardigna: regionalismo e specialità 27 – 28 aprile 2017 Su iniziativa della presidenza del Consiglio regionale e in collaborazione con la Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, la Sardegna ha ospitato una due giorni di Il presidente Ganau e il partigiano Umberto Lorenzoni Umberto Lorenzoni interviene al cinema Rex di Bono Le celebrazioni in Consiglio de Sa die de Sa Sardigna Consiglio regionale della Sardegna 16 approfondimento dedicata ai temi del regionalismo e della finanza pubblica alla quale hanno partecipato i presidenti delle Assemblee legislative delle regioni italiane. Il 27 aprile in Aula consiliare si è tenuto il seminario dedicato alla finanza pubblica dal titolo “Autonomia finanziaria, coordinamento della finanza pubblica, federalismo fiscale: il comune problema delle risorse”. In occasione de Sa die de Sa Sardigna, giornata simbolica di celebrazione dell’autonomia della Sardegna, si è tenuto l'incontro dedicato al regionalismo e alla specialità dal titolo “Specialità, asimmetria, uniformità. Il regionalismo italiano e la sfida della differenziazione”. Prima dell'avvio delle celebrazioni per Sa die il Coordinamento dei Presidenti delle Assemblee delle Regioni a Statuto speciale e delle Province autonome, riunito a Cagliari per l'occasione, ha approvato un documento di linee guida sulle prospettive di riforma del regionalismo. “Sironi 1933 – I figurini per Lucrezia Borgia”: le mostre a Cagliari per Monumenti Aperti e a Sassari alla Fondazione di Sardegna 5 maggio e 21 ottobre 2017 Il 5 maggio è stata inaugurata la mostra dedicata ai figurini realizzati da Mario Sironi per la rappresentazione della “Lucrezia Borgia” di Gaetano Donizetti, in occasione della prima stagione del Maggio Musicale Fiorentino. La consistenza artistica della mostra è stata arricchita dai 10 costumi scenici messi a disposizione dal Teatro Massimo di Palermo che nel 1992 mise in scena l'opera di Donizetti con gli abiti di scena realizzati proprio partendo dai figurini di Sironi. Il prezioso Coordinamento Speciali I figurini di Sironi in Consiglio I costumi del Teatro Massimo Consiglio regionale della Sardegna 17 allestimento, nato per condividere l'inestimabile patrimonio custodito per anni nel palazzo del Parlamento sardo e proveniente dalla Casa del Teatro Chiappa, è stato visitato da 3 mila visitatori. Il percorso espositivo è proseguito a Sassari nella sede della Fondazione di Sardegna dove la mostra è rimasta aperta al pubblico sino al 14 gennaio, richiamando 1500 visitatori. La Consulta corso - sarda si riunisce a Santa Teresa Gallura: approvata la deliberazione per il riconoscimento della condizione di insularità 4 luglio 2017 La Consulta corso -sarda riunita a Santa Teresa Gallura il 4 luglio dà il via libera con voto unanime alla deliberazione per il riconoscimento della condizione di insularità, in attuazione dell’articolo 174 del trattato di funzionamento dell’Unione europea. Il documento chiede non soltanto ai governi italiano e francese, ma direttamente al Consiglio europeo, alla commissione Europea, al parlamento europeo e al Consiglio dell’Unione il mantenimento degli impegni assunti con la dichiarazione delle Regioni insulari n. 30 allegata al Trattato di Amsterdam. Aprire un’interlocuzione diretta in sede comunitaria è l’auspicio della Consulta che non ha mancato di evidenziare, con gli interventi dei capigruppo, la solennità del pronunciamento. Con voto unanime l’organismo interistituzionale delle assemblee di Corsica e Sardegna ha dato il via libera anche alla richiesta, rivolta allo Stato La mostra di Sironi a Sassari Talamoni, Pisciottu e Ganau Consiglio regionale della Sardegna 18 francese e a quello italiano, per lo scambio dei mezzi aerei nella lotta agli incendi, al regolamento istitutivo del premio letterario "Antigone" e all’accordo quadro in materia di istruzione tra le università delle due isole. Gli Acta Curiarum alla Biblioteca del Senato 10 luglio 2017 Dopo diverse iniziative nell’isola, gli Acta Curiarum Regni Sardiniae sono stati presentati a Roma nella sala degli “Atti parlamentari” della Biblioteca del Senato della Repubblica “Giovanni Spadolini”. I quattro secoli di storia, raccontati attraverso gli atti dei parlamenti sardi, hanno varcato i confini della Sardegna e la mole imponente di documenti recuperata dagli archivi è oggi disponibile anche sul web per offrire una più compiuta e diffusa conoscenza delle tradizioni storico–giuridiche della Sardegna. I volumi della Collana sono a disposizione di tutti, non solo studiosi e accademici, come strumento di ricerca sulla storia della nostra Isola. Si avvia a conclusione il progetto editoriale nato nel 1983 su iniziativa del Consiglio regionale per la realizzazione dell'edizione critica degli atti di 23 parlamenti (dal 1355 al 1699) all’epoca dei viceré spagnoli e dei documenti degli Stamenti (dal 1793 al 1799). L'approvazione della deliberazione sull'insularità La sala “Atti parlamentari” Biblioteca del Senato Ganau e Cossa insieme ai direttori delle biblioteche di Camera e Senato Consiglio regionale della Sardegna 19 Raduno del Cuore: l'autoemoteca dell'Avis in Consiglio 25 luglio 2017 L’autoemoteca del “Raduno del cuore”, la campagna di sensibilizzazione e di raccolta sangue organizzata dall’associazione ThalassAzione e dall’Avis, ha fatto tappa in via Roma a Cagliari sotto il palazzo del Consiglio regionale. L'iniziativa, patrocinata dalla presidenza del Consiglio regionale è stata l’occasione per donare il sangue e per sensibilizzare maggiormente la popolazione che una donazione può salvare una vita. Violenza di genere: in Aula il Capo della Polizia Gabrielli 14 settembre 2017 Il Capo della Polizia Franco Gabrielli è stato il protagonista della seduta consiliare del 14 settembre dedicata alla violenza di genere. Al termine del suo lungo intervento a conclusione del quale il direttore generale della Pubblica sicurezza ha sottolineato «Noi ci siamo e ci saremo, in una comunità che ci deve vivere non come soggetto di repressione ma come baluardo di legalità» - il Parlamento sardo ha approvato all'unanimità la mozione n.348, prime firmatarie le consigliere Busia, Pinna, Forma e Zedda, sullo stato di attuazione del Piano straordinario contro la violenza sessuale e di genere. Il presidente Ganau dopo aver donato il sangue Il prefetto Gabrielli durante l'intervento in aula Pigliaru, Gabrielli e Ganau Consiglio regionale della Sardegna 20 Online i resoconti delle sedute del Consiglio 20 settembre 2017 Dal 20 settembre è online la raccolta completa dei resoconti integrali delle sedute dell’Assemblea regionale sarda. Il sito del Consiglio regionale ospita al proprio interno, nell’apposita sezione dedicata in home page, un portale “storico” dedicato ai resoconti, a partire dalla prima seduta consiliare del lontano 28 maggio 1949. Report sulle povertà: la Caritas illustra i dati in Consiglio 21 novembre 2017 La delegazione regionale della Caritas ha scelto il Consiglio regionale per illustrare i nuovi dati su povertà ed inclusione sociale in Sardegna. Durante l’incontro con i giornalisti sono state esaminate le problematiche emergenti relative alla povertà e ai bisogni rilevati sul territorio nello scorso anno, sulla base dei dati forniti dai centri d’ascolto delle Caritas diocesane della Sardegna. Il link della pagina sul sito La conferenza stampa della Caritas 
L’attività dell’Ufficio stampa
Nel corso del 2017, l’Ufficio stampa ha prodotto 299 comunicati stampa, inserito nell’home page del sito 190 notizie in primo piano, elaborato 44 note dell’aula e seguito 48 conferenze stampa.
Il Consiglio regionale su Facebook e Twitter
La pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/Consiglio- regionale-della-Sardegna La pagina ufficiale del Consiglio regionale della Sardegna è seguita da 8150 fan (al 31 dicembre 2016 erano 7026). Dal 26 giugno del 2014 – data di apertura della pagina - ad oggi sono stati pubblicati 1752 post (706 nel 2015, 473 nel 2016, 573 nel 2017) relativi all’attività dell’aula, delle commissioni consiliari e delle conferenze stampa convocate dall’ufficio stampa del Consiglio. La pagina è seguita per il 67% da uomini e per il 32% da donne; il 18% dei fan hanno un’età compresa tra i 45 - 54 anni, segue la fascia di età compresa tra i 35 e i 44 anni con il 17%. Seguono la pagina soprattutto dall’Italia, seguono la Germania, la Francia, la Spagna e l’Argentina. Tra le città italiane è Cagliari quella che segue maggiormente gli aggiornamenti della pagina, seguita da Sassari, Roma, Napoli, Milano e Quartu. I post più popolari del 2017: La conferenza stampa di presentazione della nascita del nuovo polo dell'autodeterminazione del 24 novembre con 36.580 persone raggiunte e 1914 condivisioni; segue la manifestazione del Movimento Pastori Sardi del 2 agosto con 11.602 persone raggiunte e la notizia dell'elezione dell'onorevole Annamaria Busia, eletta capogruppo del Misto del 24 maggio con 11.057 persone raggiunte. Consiglio regionale della Sardegna 22
L’account Twitter:@consregsardegna L’account Twitter del Consiglio regionale è stato attivato insieme alla pagina facebook (26 giugno 2014). Al 31 dicembre 2017 il Consiglio regionale ha “cinguettato” 1301 volte, con un aumento progressivo delle interazioni per aggiornare in tempo reale gli utenti sull’andamento dei lavori dell’Aula, le convocazioni e il calendario dei lavori delle commissioni, le conferenze stampa e gli incontri istituzionali, accompagnati dai link che riportano ai comunicati stampa pubblicati sul sito. Attualmente l’account conta 1575 follower, con 323 nuovi follower nel 2017. Il tweet più popolare del 2017 con 2707 visualizzazioni è stato: “#iosono141 Venerdì 7 aprile alle 11 in Consiglio regionale #Aula “Moby Prince: a 26 anni dalla tragedia”, mentre il mese in cui si è registrato il maggior numero di visualizzazioni tweet, ben 17.000, è il mese di aprile.
Il canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UC1zyafhT5DteRo31yqcHz8w Il canale YouTube del Consiglio regionale è stato aperto nel giugno del 2015. Trenta i video caricati di cui 21 speciali realizzati in occasione delle cerimonie istituzionali, promosse dalla presidenza del Consiglio regionale. 3086 le visualizzazioni totali. Il video più cliccato del 2017 con 202 visualizzazioni è “Mario Sironi in mostra a Cagliari”; il più cliccato rimane il video #SaDie2016 Tenores di Bitti in Consiglio regionale per la seduta solenne, in occasione dell’insediamento della Consulta sardo – corsa” del 28 aprile 2016 con 1906 visualizzazioni.