Comunicati stampa 2016

Aeroporto di Alghero, il presidente Ganau: massimo impegno da parte del Consiglio regionale per garantire un futuro allo scalo aeroportuale del Nord Sardegna

Cagliari, 24/11/2016

«C'è la massima attenzione sulle sorti dell'aeroporto di Alghero da parte di tutti i consiglieri regionali e la volontà unanime espressa chiaramente da tutti i capigruppo di intervenire il più rapidamente possibile per garantire un futuro allo scalo aeroportuale del nord Sardegna». Così il massimo rappresentante dell'Assemblea sarda durante l'incontro convocato questa mattina a Sassari, negli uffici della Regione dal primo cittadino, Nicola Sanna insieme ai sindaci, ai consiglieri regionali e ai parlamentari del territorio con l'intento di condividere un percorso unitario per il salvataggio dell'aeroporto di Fertilia.

«Sino ad un mese fa avevamo un'unica strada da seguire, quella della privatizzazione – ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale – da circa un mese esiste un'opportunità diversa grazie al decreto Madia. Il percorso che stiamo seguendo è la definizione di un disegno di legge, che verrà approvato dalla Giunta regionale proprio in questi giorni, e che prevede la ricapitalizzazione della società di gestione dell'aeroporto di Alghero la cui applicazione però non avrà tempi brevi: intanto è necessaria l'autorizzazione da parte dell'Enac, prima della sua approvazione definitiva in Consiglio, poi i passaggi con Bruxelles. La scadenza del 28 novembre – ha aggiunto il presidente Ganau – relativa al bando per la privatizzazione dell'aeroporto, non può al momento essere messa in discussione e personalmente credo che faccia parte di un percorso utile e necessario che possa dare dopo tanti anni una prospettiva diversa e più sicura a tutto il territorio. Massimo impegno da parte nostra – ha concluso Ganau – a licenziare nel più breve tempo possibile il testo di legge della Giunta che valuteremo insieme ai capigruppo se portare in aula con una procedura d'urgenza, attraverso l'articolo 102 del regolamento. Ritengo utile e decisamente più percorribile la proposta avanzata che prevede la definizione di un disegno di legge ad hoc che segua un percorso indipendente da quello della ricapitalizzazione della società di gestione e che definisca un sistema che garantisca gli incentivi ai vettori aerei che operano collegamenti internazionali, attraverso il Piem, ovvero il principio del pubblico investitore in economia di mercato».

 

 

Ritorna alla Pagina Comunicati stampa 2016