20 marzo 2018

Congresso regionale FENEAL UIL: per superare la crisi occorre vincere la battaglia sull'insularità e approvare subito la legge urbanistica

Oggi intervento al VII congresso regionale della FENEAUIL dedicato al tema “Costruiamo Insieme, Lavoro e Solidarietà". La categoria degli edili che rappresentano ha subito più di altri le conseguenze della crisi economica che ha colpito il nostro Paese. Oltre 30 mila posti di lavoro persi, centinaia di imprese chiuse. In Sardegna la crisi ha pesato di più e questo è legato certamente ad una condizione che noi ci trasciniamo da sempre. Il nostro essere un'isola comporta dei deficit infrastrutturali legati alla mancata continuità territoriale delle merci oltre che dei passeggeri, alla viabilità, ai trasporti e alla mancanza di energia a basso costo, uno dei temi principali legati alla mancata competitività della nostra isola. L'insularità rimane il tema principale della nostra regione, ecco perché dobbiamo proseguire la nostra battaglia per il pieno riconoscimento di questa condizione anche a livello europeo perché è in quella sede che sono previste le linee di intervento specifiche e mirate che servono a garantire pari competitività alle regioni insulari. La nostra regione ha attivato degli interventi sull' edilizia pubblica oltre 30 mila posti di lavoro persi, centinaia di imprese chiuse.

15 marzo 2018

A Sassari negli studi di Canale 12 per l'analisi del voto del 4 marzo



Fonte: Canale12 Sassari

 

8 marzo 2018

Intitolazione sede della commissione Pari Opportunità regionale a Dina Dore

Oggi è una giornata importante e particolarmente significativa. Infatti la Giunta regionale e il Presidente Pigliaru hanno raccolto l’invito della nostra Commissione regionale per le Pari opportunità di intitolare questa sede a Dina Dore, donna e madre vittima di violenza di genere. Serve impegno da parte di tutti e in particolare da parte delle istituzioni. All’Assemblea sarda il compito di lavorare per la definizione di leggi che favoriscano processi culturali preventivi e che sostengano progetti di educazione al rispetto delle donne, soprattutto a partire dalle scuole primarie che aiutino le famiglie e gli insegnanti a formare dei cittadini consapevoli».

5 marzo 2018

Abbiamo perso, il centro sinistra ha perso


In questo ultimo mese mi sono impegnato come candidato per il Partito Democratico nella campagna elettorale per le Elezioni politiche nel collegio uninominale al Senato.
Abbiamo perso, il centro sinistra ha perso. E dovremo riflettere a lungo su questa sonora sconfitta, sulle ragioni che hanno portato il nostro partito a non rappresentare più la maggioranza degli elettori.
L'ondata dei 5stelle ha travolto anche la nostra isola, diventando la prima forza politica nella quale i sardi evidentemente si riconoscono.
Agli elettori e elettrici del PD voglio però rivolgere un ringraziamento speciale per la fiducia dimostrata e per la forza e la passione messe in campo in queste faticose settimane di campagna elettorale. Rimango convinto che il Partito Democratico sia l'unica forza politica in grado di governare questo Paese.
Mai come in questa sfida elettorale mi sono sentito parte integrante di una squadra, mai come questa volta ho percepito di far parte di una comunità, oggi sconfitta ma ancora alla guida di questa Regione e di diverse città dell'isola.
Da qui bisogna ripartire, dal lavoro comune verso un unico obiettivo nella consapevolezza che dalle sconfitte bisogna sempre trarre insegnamenti utili per riprendere a combattere e vincere.
#perlasardegna

2 marzo 2018

Ancora un attentato ad un pubblico ammistratore


Solidarietà all'assessore del comune di Teti, Alberto Porcu.
Si dia subito piena attuazione dell'Accordo sui Piani territoriali per la sicurezza il cui protocollo è stato firmato il 27 febbraio dal ministro Minniti.

27 febbraio 2018

Firmato al Viminale l' accordo sui "Patti territoriali per la Sardegna" e sicurezza integrata




Al Viminale la firma dell'accordo siglato questo pomeriggio tra il ministro Minniti e il presidente Pigliaru.
Il ministro Minniti ha mantenuto l'impegno e a poco più di un mese dall'incontro a Nuoro, ha accolto le richieste dei territori.
Non possiamo che essere soddisfatti della firma dell'accordo con il presidente Pigliaru per la promozione della sicurezza integrata nella quale si inseriranno i Patti territoriali.
L'intesa risponde ad un'esigenza reale dei territori e degli amministratori per iniziare a contrastare realmente un fenomeno che ha ormai assunto nella nostra isola i contorni di una vera e propria emergenza. Innalzare i livelli di sicurezza, contrastando le situazioni di illegalità aiuterà da una parte ad individuare chi continua impunemente a minacciare primi cittadini e i rappresentanti delle istituzioni, dall'altra la firma dell'accordo getta le basi per azioni di inclusione sociale, favorendo la qualità della vita e l'integrazione dei migranti regolari e dei richiedenti asilo, così come richiesto dagli stessi sindaci.